Chi è Eugenio Corti

Eugenio Corti è nato nel 1921 in Brianza dove tutt’ora vive. Il padre Mario è un industriale tessile, che agli inizi degli anni Cinquanta contava quattro fabbriche, con poco meno di milleduecento dipendenti. Eugenio Corti frequenta al paese le scuole elementari ma, a causa di una malattia del padre, nel 1931 viene iscritto al collegio San Carlo di Milano, dove studierà per i dieci anni successivi. Nel 1940 gli studi si interrompono: il 10 giugno l’Italia entra in guerra e Corti si arruola.

Eugenio Corti a cavallo

Eugenio Corti a cavallo in Russia nell’estate del ’42

Nel 1941, diventato sottotenente, inoltra la richiesta di essere destinato al fronte russo, che raggiunge nel giugno 1942. Dopo aver stabilito il fronte sul Don, alla fine dicembre viene dato l’ordine all’esercito italiano di abbandonare le postazioni e di ritirarsi. Senza mezzi e senza alimenti sufficienti i battaglioni italiani vengono decimati. Quello di Corti, costituito da oltre 17.000 soldati, ne perde 13.000. Il 26 luglio 1943 rifiuta la licenza che i medici dell’ospedale di Baggio vogliono accordargli per le condizioni di salute.

Rientra in caserma a Bolzano. Dopo l’8 settembre si dirige verso il sud per riunirsi all’esercito regolare. Dopo un periodo nei campi di riordinamento in Puglia, Corti entra volontario nei reparti dell’esercito regolare italiano, nati per affiancare gli Alleati nella liberazione dell’Italia.

SCARICA IL CURRICULUM LETTERARIO COMPLETO EUGENIO CORTI

NARRATIVA:

  • I più non ritornano (1947, diciottesima edizione Rizzoli 2008).
  • Il Cavallo Rosso (1983, ventisettesima edizione Ares 2010) tradotto in otto lingue.
  • Gli ultimi soldati del re (1951, sesta edizione Ares 2005) e il Medioevo e altri racconti (Ares 2008).
  • Il Medioevo e altri racconti (2008).

TEATRO:

  • Processo e Morte di Stalin – tragedia (1962, settima edizione Ares 2010).

SAGGISTICA:

  • Il fumo nel tempio (1996, terza edizione Ares 2001).
  • Breve storia della Democrazia Cristiana, con particolare riguardo ai suoi errori (1995).
  • Le responsabilità della cultura occidentale nelle grandi stragi del nostro secolo (1998).
  • Processo e morte di Stalin (con altri testi sul comunismo) (1999).

RACCONTI PER IMMAGINI:

  • La terra dell’indio (seconda edizione Ares 1999)
  • L’isola del paradiso (seconda edizione Ares 2000)
  • Catone l’antico (Ares 2005)

Alle opere di Corti sono dedicati:

  • Iil brillante volume-intervista Parole scolpite
  • I giorni e l’opera di Eugenio Corti di Paola Scaglione (Ares 2005)
  • Presenza di Eugenio Corti (Rassegna della critica) a cura di Argia Monti (Ares 2010)

IN FRANCIA:
La fama di Eugenio Corti è particolarmente solida in Francia: nel volume Les romanciers et le catholicisme, a cura di Claude Barthe (Editions de Paris 2004) Corti è l’unico scrittore italiano a cui è stato dedicato un capitolo.

PREMI E RICONOSCIMENTI:
Nel 2000 ha ricevuto il premio internazionale «Al merito della cultura cattolica»; nel 2007 l’Ambrogino d’oro, da parte del Comune di Milano; nel 2009 il Premio Isimbardi della Provincia di Milano e nel 2010 il Premio per meriti culturali della Regione Lombardia.

LA CANDIDATURA AL NOBEL:
Nello stesso 2010 si è costituito un Comitato per candidare Corti al premio Nobel, il cui documento programmatico è stato sottoscritto, fra gli altri, dal Consiglio della Provincia di Monza e Brianza e da quello della Regione Lombardia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...